TURCHIA NIGDE

TURCHIA NIGDE  Questa cittadina non è molto frequentata dai turisti, sia perché viene raramente citata nelle guide, sia perché non ha strutture architettoniche di rilievo.

Anticamente chiamata Tyana dai romani, sappiamo che prosperò nel periodo dell’impero ittita, anche se la città ittita di Tuwanuwa si trova attualmente a pochi chilometri da Nigde, in direzione sud.

Il benessere economico durò fino a quando l’esercito assiro di Seramis penetrò in Cappadocia. Nel periodo bizantino Nigde fu continuo bersaglio delle scorrerie dei Saraceni.

Dopo la vittoria della battaglia di Manazkirt, l’espansione turco-selgiuchide guadagnò terreno e Nigde venne catturata nell’anno 1071; poco dopo ci fu la presa di Erzurum seguita da quella di Gerusalemme. In seguito alla breve incursione dei Mongoli nel 1308, Nigde fu occupata da diverse tribù turche fino alla conquista finale da parte del sultano Fatih Mehmet, che si impadronì anche di Costantinopoli.

Il Castello selgiuchide venne costruito nell’XI secolo e la bellissima Moschea di Alaeddin nel 1223. La Akmedrese (scuola bianca) è un vecchio istituto di cultura islamica, fondato nel 1409 da Alaeddin Ali. Attualmente è un museo, dove sono racchiusi resti dell’età del bronzo, greci, romani, bizantini, turchi e le spoglie mummificate di una donna, trovata sotto la sabbia.

Le sorgenti d’acqua calda di Ciftehan, con le terme, contengono elementi minerali curativi e sono aperte al pubblico.

Related content:

  1. NEVSEHIR TURCHIA

This post has no comments. Be the first to leave one!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>