La Chiesa inclinata

La Chiesa inclinata Con il crollo del vecchio pavimento di legno della chiesa, vennero alla luce un’antica pietra tombale e alcuni disegni di motivi funebri abbozzati tra l’VIII e il XII secolo. Secondo una iscrizione ritrovata in una delle pareti la chiesa fu dedicata alla Vergine Maria. Un affresco raffigura un testo sacro con la scritta: «La cripta di Kesis Petrus, priore della Chiesa di San Teodoco» – una testimonianza storica di grande valore. La cupola

della chiesa è decorata con un grande ritratto di Gesù accanto a due angeli, un ritratto della Madonna e una croce. Le pitture murali della parete a sud rappresentano alcuni eventi antecedenti la nascita di Gesù; la Natività; Gesù Bambino che si bagna in presenza dei tre pastori. In un altro dipinto viene figurato il Sogno di San Giuseppe – la rivelazione divina del piano di Erode di massacrare i neonati ebrei, che spinse la Sacra Famiglia a fuggire verso l’Egitto. Tra le altre immagini vi sono: l’Entrata di Gesù in Gerusalemme, Maria con Gesù Bambino insieme agli angeli, il Discorso di Gesù sul Monte degli Olivi, donne che piangono sulla tomba di Gesù, tre giovani ebrei e il profeta Daniele tra i leoni

.

This post has no comments. Be the first to leave one!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>