BAGAGLIO TURKEY

BAGAGLIO TURKEY
BAGAGLIO.
A parte il consiglio sempre valido di non sovraccaricarsi con bagaglio eccessivo (ricordate che in aereo c’è il limite di 20 kg a persona), occorre tener presenti le diverse condizioni climatiche che s’incontrano nel vasto territorio turco. (Vedi anche la tabella con le temperature medie nel paragrafo «Clima»). Nei mesi estivi, le località costiere e balneari hanno una temperatura piuttosto calda, perciò un abbigliamento leggero sarà sufficiente, ma appena vi allontanate dalla costa verso l’interno del paese, l’altitudine cresce rapidamente e di conseguenza la temperatura si fa più fresca: qualche capo più pesante sarà senz’altro utile. Se poi vi recate nelle vere e proprie zone di montagna, dovrete naturalmente aspettarvi temperature ancora più basse. Nei mesi invernali, occorre prepararsi a un freddo più o meno intenso, secondo le regioni. Un impermeabile può sempre far comodo, anche se difficilmente dovrete ricorrervi nelle steppe aride dell’Anatolia. Quello che in ogni stagione non dovrebbe assolutamente mancarvi è un paio di scarpe di tutta comodità, dato che non potrete fare a meno di camminare anche a lungo per vicoli sconnessi e strade polverose; e inoltre, per le donne, una sciarpa per coprirsi il capo all’ingresso delle moschee.

La Turchia è un paese musulmano: se nelle principali località frequentate dai turisti i bikini e l’abbigliamento ridottissimo sono tollerati, è bene non urtare la suscettibilità altrui circolando in abiti troppo audaci, soprattutto nelle piccole città, o peggio entrando nelle moschee e negli edifici sacri senza mostrare il rispetto dovuto a un luogo di culto.

Ricordate che gli alberghi, mentre forniscono normalmente gli asciugamani, sono spesso sprovvisti di saponette; perciò portatene una scorta con voi. Gli articoli da toeletta e i medicinali più comuni sono facili da trovare nelle città principali; non così i cosmetici e le medicine meno usuali, gli insetticidi, le pellicole e le lampadine per il flash, di cui ci sono scorte molto limitate a causa di severe restrizioni all’importazione. Il caffè si trova solo negli alberghi migliori, quindi meglio averne una scorta. I pezzi di ricambio delle automobili straniere sono anch’essi fra gli articoli importati in quantità limitata: è bene procurarsi prima di partire l’indirizzo in Turchia del concessionario della marca della propria automobile.

DOCUMENTI DI VIAGGIO. I cittadini italiani, come quelli di altri paesi europei, possono entrare in Turchia semplicemente presentando carta d’identità o passaporto validi, senza altre formalità.

This post has no comments. Be the first to leave one!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>